Progettazione sociale

Festival della cultura in memoria di Maurizio Lazzarini

BREVE DESCRIZIONE

Il tema del Conflitto, per coloro che parteciperanno a questo bando, dovrà essere inteso secondo quanto segue. Sul piano dell’analisi, i progetti possono spaziare dalla gestione del conflitto interpersonale all’analisi di conflitti macroscopici sul piano sociale o politico. Per esempio ci si può concentrare sulle tecniche e strategie di gestione del conflitto, sui temi del riconoscimento reciproco, della comunicazione, ecc. Dal punto di vista pratico invece, a seconda del problema scelto ed analizzato, bisogna cercare di trovare una strategia che possa riconciliare questo conflitto, oppure esasperarlo per trovarci una sintesi. I progetti possono ad esempio, ma non necessariamente, mirare concretamente a creare spazi di dialogo e formazione in situazioni di conflitto, oppure ad individuare pratiche che ne evitino l’insorgere.

Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole superiori, riuniti in gruppi di almeno 3 e massimo 30 soggetti senza vincoli di classe o istituto.

L’obiettivo è elaborare un progetto inerente al tema della gestione dei conflitti in correlazione alla comunicazione. Questo tema non vuole limitare lo spirito d’iniziativa dei partecipanti, bensì dargli un indirizzo operativo, per questo motivo bisogna intenderlo nell’accezione più ampia possibile sia sul tipo di conflitto che sugli aspetti su cui ci si vuole concentrare.

Il progetto va presentato nei termini indicati, in modo da poter dichiarare il vincitore il giorno del Festival. Il suo svolgimento deve svilupparsi nei mesi seguenti.

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO

  • Presentazione in Assemblea d’Istituto: cos’è e come si fa “Progettazione Sociale”. Parteciperanno agli incontri rappresentanti di realtà locali e nazionali che sviluppano quotidianamente Progettazione Sociale.
  • Consegna del bando ai Dirigenti di Bologna e Provincia in modo da darne la più ampia notorietà possibile.
  • Iscrizione dei partecipanti entro lunedì 13 maggio 2019 (data che coincede con il limite ultimo per caricare gli elaborati).
  • Stesura dei progetti seguendo lo schema messo a disposizione (Link)
  • Consegnare i progetti entro lunedì 13 maggio 2019.
  • Vaglio dei progetto e attinenza al bando
  • Premiazione del Progetto vincente all’interno del Festival
  • Realizzazione del progetto e verifica condivisa della sua resa/attinenza al progetto presentato
  • Rendicontazione del Progetto dettagliata con giustificativi (anche fotocopiati) allegati

CRITERI DI VALUTAZIONE

Coerenza tra analisi del problema che si vuole affrontare, obiettivi delineati e strumenti con cui raggiungerli

  • Progetto che preveda il coinvolgimento in rete di diverse persone/ realtà/ esperti
  • Originalità e approfondimento dell’analisi e dell’ambito d’intervento
  • Tempi di svolgimento
  • Costi

PREMIAZIONEIl gruppo vincitore avrà a disposizione la cifra per pagare i costi preventivati in un limite di 1.000 €; inoltre l’Associazione sarà a disposizione, qualora ve ne fosse richiesta, per affiancare i vincitore nella realizzazione del progetto.
La cifra da assegnare al progetto vincente sarà valutata in base al progetto e alle necessità delle spese preventivate, per questi motivi potrebbe essere anche inferiore rispetto a quella richiesta, nel qual caso sarà premura della giuria giustificare tale scelta.
Inoltre, qualora un progetto non dovesse risultare vincitore del bando, ma i soggetti proponenti volessero comunque portarlo avanti, l’Associazione sarà a disposizione, nei limiti delle sue possibilità e qualora ve ne fosse richiesta, per aiutarli, nell’ottica di un sostegno il più ampio possibile al desiderio di agire concretamente sul proprio territorio.